Può succedere che all’interno della vita coppia ci siano situazioni in cui si è vittima di disfunzioni sessuali. Questi disturbi, a lungo andare, possono anche modificare e peggiorare l’equilibrio psicologico/emotivo.

Eiaculazione precoce e difficoltà a mantenere l’erezione sono problemi molto diffusi tra gli uomini.

Spesso però non sono problemi insormontabili.

Sicuramente per poter migliorare è indispensabile capirne le cause. In un secondo momento potrebbe essere utile ricorrere e a rimedi che possono spaziare dall’alimentazione agli integratori passando per l’esercizio fisico e il corretto stile di vita.

Per migliorare le prestazioni sessuali ci sono varie strategie e metodi che ti spiegheremo nell’articolo.

Le prestazioni sessuali non ti soddisfano?

Prima di parlare di vero e proprio problema bisogna tener conto di due parametri:

  • disagio soggettivo
  • durata minima, che dev’essere pari a sei mesi.

Se il “problema” e il disagio si verificano sporadicamente probabilmente la coppia non ne risentirà.

Il problema sessuale che interessa il genere maschile è principalmente il disturbo erettile. Questo avviene 75% dei casi. Questo tipo di difficoltà a volte, ma raramente, può sfociare nell’impotenza.

Spesso la causa va ricercata nelle ansie relative alla prestazione sessuale. La paura di non riuscire, di fallire, spesso riduce la sensazione di eccitazione e piacere.

Altro problema spesso riscontrato è l’ eiaculazione precoce. Si tratta dell’impossibilità di controllare l’eiaculazione. Di solito avviene subito dopo alcune spinte coitali.

Raramente invece c’è eiaculazione ritardata. Questa al contrario è caratterizzata dal ritardo eiaculazione.

Migliorare le prestazioni sessuali

Per migliorare le prestazioni sessuali ci sono diverse soluzioni.

Tra i metodi più conosciuti e sicuramente più efficaci sicuramente bisogna parlare degli esercizi di Kegel. Questi consentono di aumentare il controllo sull’eiaculazione, di aumentare forza e durata dell’erezione.

Tecnicamente gli esercizi di Kegel consistono nel mantenere la tensione sui muscoli pelvici rimanendo sdraiati o a cavalcioni. Bisogna ripetere questa pratica 2 o 3 volte al giorno.

In alternativa è possibile intervenire sulla sfera sensoriale attraverso massaggi tantrici o ai testicoli.

Movimenti regolari facendo leggere pressioni che sono utili ad aumentare desiderio e piacere e indispensabili a sprigionare la propria voglia ed energia sessuale.

La respirazione gioca un ruolo importante. Ispirare ed espirare aiutano a rilassare corpo e mente.

L’allenamento aerobico, per capirci camminata o corsa, bicicletta, nuoto sono alleati ideali. Ciclismo, nuoto, camminata. Anche fare palestra può essere molto utile. Entrambi questi tipi di movimento permettono di dilatare i vasi sanguigni, stimolando circolazione e flusso di sangue al pene, permettendo quindi un miglioramento del funzionamento degli organi sessuali.

Età e prestazione sessuale.

È possibile che con l’aumento dell’età diminuisca la rigidità erettile.

Questo è un fatto abbastanza consueto ma è un problema spesso sorpassatile. È possibile, ad esempio, puntare sempre di più sulla stimolazione “diretta”.

Secondo le statistiche, il 20% della popolazione di genere maschile compresa 50 e i 54 anni avvertono i primi segni di disagio di disfunzione erettile. Il disagio aumenta gradualmente verso i 70/75 anni almeno nel 50% dei casi. Andropausa, che comporta alla diminuzione del testosterone e, di conseguenza, della libido maschile. In molti casi questa situazione viene vissuta male dal punto di vista psicologico.

Quali cibi aiutano per migliorare l’erezione?

L’alimentazione dal canto suo può migliorare molto le prestazioni sessuali e aiutare l’erezione.

Seguire la dieta mediterranea, sana ed equilibrata, eliminando gli eccessi, può essere molto utile.

È possibile aumentare la libido tramite il consumo di determinati alimenti: aglio e ortica, che risultano essere tonificanti, ideali per migliorare la circolazione.

Anche il peperoncino, vasodilatatore per eccellenza migliora e facilita afflusso di sangue ai genitali.

Per la medicina ayurvedica la cannella è digestiva e stimolante, il cioccolato è fonte di feniletilamina che agisce a livello cerebrale.

Il mais amico delle dopamina.

Lo zafferano che contiene sostanze che aiutano il buonumore.

Il sedano o sedano rapa che aiuta le ghiandole sessuali.

Il pesce, preferibilmente salmone o tonno ricchi di Omega 3 che permettono di abbassare il colesterolo e ideali per il corretto funzionamento dell’apparato cardiovascolare.

Arachidi e fagioli che contengono vitamina B1, che migliora il funzionamento del sistema nervoso.

Sia chiaro bisogna mangiare in maniera moderata e senza esagerare. Ritorna comunque sempre il concetto di una vita sana e lontana dalle cattive abitudini.

Alcuni consigli naturali su come migliorare le prestazioni sessuali maschili: esercizi di Kegel

Esistono diverse strade per migliorare le prestazioni sessuali maschili.

Tra i metodi più conosciuti possiamo citare gli esercizi di Kegel, che consento di migliorare il controllo dell’ eiaculazione e d’incrementare il vigore e la durata dell’erezione.

Gli esercizi consistono nel mantenere in tensione i muscoli pelvici. Questa pratica deve essere ripetuta almeno 2,3 volte al giorno.

In alternativa si può lavorare sulle sensazioni con massaggi tantrici, cercando di sprigionare e controllare l’energia sessuale sprigionata.

La respirazione è importante. Ispirare ed espirare cercando di aumentare il rilassamento di mente e corpo.

Sicuramente per migliorare le cattive sensazioni sessuali è necessario adottare uno stile di vita sano, allontanare le cattive abitudini e vivere una vita più rilassata e distesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.