L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale maschile molto sentita che si manifesta durante un rapporto sessuale. Si stima che questa disfunzione interessi fino al 30% della popolazione maschile. Non c’è una sola causa eiaculazione precoce scatenante ma spesso è un intreccio di fattori emotivi e fisico organici.
Tra i fattori emotivi possiamo pensare a stress, stanchezza e ansia. Parlando di problemi organici si evidenzia quando ci sono problemi di alcolismo, prostatite, vescicolite, disfunzione erettile, uretrite.

Rimedi per l’eiaculazione precoce

La prima cosa è farsi fare un’accurata diagnosi da un medico per capire quali possano essere le cause scatenanti. La valutazione può essere fattat da un medico andrologo che permetterà di intervenire direttamente sulle cause.

Altri rimedi eiaculazione precoce possono essere:

  • Nell’arco della giornata individuare del tempo per dedicarsi a se stessi, cercando di allontanare stati d’ansia e di stress che spesso sono i peggiori nemici dell’amore
  • Praticamere in modo costate sport. La pratica sportiva, sopratutto se praticata all’aria aperta, permette di scaricare lo stress, rimanere in forma sia fisicamente che mentalmente
  • Vivere in modo pieno e consapevole il rapporto di coppia allontanando paure e ansie
  • Affrontare la problematica con il proprio partner
  • Esercitarsi in pratiche di rilassamento progressivo che permettono di allentare la tensione muscolare
  • Start and Stop: questa tecnica permette di tenere sempre sotto controllo il livello di eccitazione sessuale.

Cosa non fare

  • Consumare pasti abbondanti
  • Nascondere il disturbo pensando che possa passare da solo
  • Posticipare il controllo medico: il consulto con un dottore non può che fare bene.
  • Sedentarietà
  • Tabagismo
  • Ridurre il piacere del rapporto sessuale pensando che questo possa migliorare la situazione e ritardare l’eiaculazione
  • Limitare il consumo di caffeina e altri alimenti che con la loro componente stimolante posso aumentare la disfunzioni erettile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *